Blogs

Testo

Fra il dire e il fare ....

Otto ore di lavoro al giorno, quaranta ore alla settimana, centosessanta al mese : tutte queste ore per quattro soldi ; con i tempi che corrono quello che prendo serve sì e no per non morire di fame.

Ma adesso basta, sono stanco di fare tutti i giorni i conti : tanto per mangiare, tanto per la luce, tanto per il telefono ... alla fine del mese che cosa ci rimane ? Niente.

Some translations to English.

Filastrocca impertinente

Filastrocca impertinente

Chi sta zitto non dice niente,

Chi sta fermo non cammina,

Chi va lontano non s'avvicina,

Chi siede non sta ritto,

Chi va storto non va dritto,

E chi non parte, in verità,

In nessun posto arriverà.

 

Translation:

An impertinent nursery rhyme

An impertinent nursery rhyme

Whoever keeps being silent does not say anything,

Whoever keeps being steady does not walk,

Angelo è ammalato

Questa mattina Angelo non sta bene ed è rimasto a letto. "Mi duole la testa", dice alla mamma. È tutto rosso in viso e non vuole mangiare niente. La mamma, inquieta, telefona al medico che arriva subito.

Il dottor Rossi tasta il polso di Angelo, misura la febbre e con lo stetoscopio gli sente il petto. Infine sentenzia : "Bah, non è nulla di grave ! Si tratta di una leggera malattia, un'influenza che in questi ultimi giorni ha colpito molta gente. Alcuni giorni a letto, qualche iniezione e starà meglio. Ecco la ricetta per le medicine".

Esercizio

Ecco alcuni avverbi :

  • Bene / Male
  • Qui - Qua / Lì - Là
  • Poco / Molto
  • Tanto / Troppo
  • Ancora
  • Niente
  • Sempre
  • Mai
  • Spesso

Produrre frasi con gli avverbi sopraelencati.

Le parti del corpo

Ad ogni numero corrisponde una parte del corpo umano.

  1. Hair : capelli
  2. Forehead : fronte
  3. Eye : occhio
  4. Ear : orecchio
  5. Nose : naso
  6. Mouth : bocca
  7. Neck : collo
  8. Shoulder : spalla
  9. Arm : braccio
  10. Hand : mano
  11. Finger : dito
  12. Leg : gamba
  13. Foot : piede

 

La nascita di Pinocchio

Questa è la storia della nascita di Pinocchio.

C'è un povero falegname di nome Geppetto che vive da solo. Un giorno mentre è nella sua bottega prende un pezzo di legno e comincia a fabbricare un burattino : fa prima i capelli, poi la fronte, e quindi gli occhi, le orecchie e comincia a fare il naso. Ma il naso, appena ultimato inizia a crescere. In pochi minuti diventa un nasone lungo che non finisce più !

Dopo il naso, Geppetto fa la bocca che comincia subito a ridere e a cacciar fuori tutta la lingua.